Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /var/www/vhosts/newsristorantidelradicchio.it/httpdocs/include/connect_open.php on line 8
Ultime News - Ristoranti del radicchio

Ristoranti del Radicchio

VISITA IL SITO ristorantidelradicchio.it

novembre 2015
“Radicchio d'oro”, successo stellare
immagine

E' stato “divino” il Radicchio d'oro” 2015: un successo a tutto campo. Sono arrivati a CastelfrancoVeneto, con miss Italia Alice Sabatini, big della cultura, dell'informazione, della scienza, dello spettacolo, del cinema, dell'enogastronomia, della scienza. E' stato consegnato anche un “Radicchio d'oro ” per la sostenibilità e l'innovazione”con il quale si è inteso sottolineare l'importanza dell'ambiente sano, attento alla sostenibilità e alla biodiversità, per ottenere ortaggi eccellenti come appunto il tardivo di Treviso e il variegato di Castelfranco.
Una bella novità la tensostruttura, innalzata accano all'Hotel Fior, storica sede del premio, sotto la quale si è svolta la consegna dei “Radicchi d'oro”, coordinata dalla conduttrice televisiva Savina Confaloni. Si è creato uno spazio accogliente, comodo e funzionale, che ha consentito una ottimale gestione dell'evento. Una accoglienza generosa e festosa.
Tanti big, tanti personaggi di spicco, ma in primo piano c'era sua maestà il radicchio Igp di Treviso (tardivo e precoce) e di Castelfranco (variegato).
L'evento, straordinario e di grande richiamo, è stato soprattutto un omaggio ai celebri radicchi Igp di Treviso (rosso tardivo) e variegati di Castelfranco, fiori che si mangiano, orgoglio dell'agricoltura del luogo. I quali si sono fatti superbamente ammirare, ma anche gustare in piatti sapientemente preparati dagli chef del Consorzio “Ristoranti del radicchio”, presieduto da Egidio Fior.
Particolarmente spettacolare la consegna dei premi. Li hanno ottenuti quest'anno Stefano Zecchi per la cultura; “Coop Italia” (ha ritirato il premio Giuseppe Iasella) per la sostenibilità e l’innovazione nel Settore ortofrutta; Arrigo Cipriani e Giorgione Barchiesi per l’enogastronomia; Luca Toni, Silvia Marangoni ed Eusebio Di Francesco per lo sport; Sergio Pecorelli per la ricerca scientifica; Livia Azzariti, per la cultura/divulgazione scientifica; Luca Telese, per la cultura/informazione; Davide Rampello, nell'anno dell'Expo; Giancarlo Giannini per la cultura/spettacolo. Il Premio DOP alla trevigianità è stato assegnato a Marco Varisco.
Notevole la presenza di giornalisti, che hanno raccontato ampiamente l'evento. Hanno parlato della scintillante serata, ma anche dei magnifici radicchi di Treviso e di Castelfranco, del territorio dove sono coltivati e delle buone pratiche agricole che seguono i produttori per farli belli e sani.
Al “Radicchio d'oro” hanno dedicato notevole spazio i media: quest'anno, in particolare, si è notata una evidente presenza di testate on line, che rappresentano l'aspetto più avanzato e innovativo dell'informazione. Molto interessanti gli articoli che si sono letti nella stampa specializzata in orticoltura, a conferma dell'attenzione e dell'importanza della manifestazione.
Un gruppo di giornalisti poi si è impegnato in un originale “Road Show” per le terre del radicchio per vedere ambiente e metodi di coltivazione che hanno quindi raccontato brillantemente. Li ha accompagnati Cesare Bellò, consigliere delegato di OPO Veneto, organizzazione di produttori che ha messo a disposizione il radicchio Igp di Treviso e di Castelfranco per la serata di gala. 

immagine

immagine

immagine

immagine

Partner ristoranti del radicchio